Video e interviste

ESEGESI DEL CAPITOLO 8 DEL LINGSHU (lo SHEN)
La lezione, della durata di circa tre ore, è ora scaricabile al costo di 50 euro dalla piattaforma www.medicinacineseonline.org


MALITANG RUBBER HAMMER FOR EYE PROBLEMS: results obtained by Ma Xuzhou
At the international meeting ECIM 2013 held in Florence, Giulia Boschi, in the lineage of Malitang school from her teacher Ma Xuzhou, explains Ma Litang’s tecnique of rubber hammer, showing the results obtained by teacher Ma Xuzhou in the application of this technique to eye problems.


INTERVISTA A GIULIA BOSCHI SUL SITO WISE SOCIETY
25 giugno 2010


A DENISE DA TAIWAN
di Giulia Boschi, 2000


LE GINNASTICHE MEDICHE IN CINA
La voce fuori campo espone il concetto di “igiene” centrale nella medicina tradizionale cinese e sottolinea come dal significato del termine cinese, “proteggere la vita”, scaturisca una vera e propria scienza della cura del corpo e del potenziamento della salute, testimoniata dai reperti archeologici illustrati dalle immagini. La ginnastica medica si colloca, perciò, all’interno di questo contesto culturale fortemente centrato sulla prevenzione, oltre che sulla cura, come specificano nelle interviste Lucio Sotte, medico ed esperto di medicina cinese, e Giulia Boschi, sinologa. Le interviste si alternano a sequenze tratte dalla filmografia cinese.


IL QIGONG. LE GINNASTICHE MEDICHE IN CINA
Lucio Sotte, medico ed esperto di medicina tradizionale cinese, introduce la definizione di Qi gong, un tipo di ginnastica utilizzato dalla medicina tradizionale cinese per armonizzare e rafforzare il Qi, concetto che significa tanto “energia” che “materia”. Le voci fuori campo recitano poi alcuni passi di testi tradizionali di medicina cinese. Nell’intervista, la dottoressa Hu Li Huan, medico occidentale e medico tradizionale cinese insieme, sottolinea come la propensione al rilassamento e la capacità del praticante di produrre il vuoto mentale siano fondamentali nell’esecuzione del Qi Gong; le sue parole sono illustrate da immagini di esercizi eseguiti dalla stessa intervistata, maestra di ginnastiche mediche. Le sue parole si alternano a quelle di Lucio Sotte che pone l’accento sull’utilizzo del respiro nel Qi gong e spiega come questo elemento permetta al medico occidentale di comprendere il funzionamento e l’efficacia di questa ginnastica. La sinologa Giulia Boschi, nell’intervista, collega la tecnica del Qi gong alla tradizione taoista antica.


L’AGOPUNTURA
Sulla scorta di sequenze di repertorio tratte da Chung kuo-Cina, di Michelangelo Antonioni, la voce fuori campo introduce alcune notizie sulla diffusione dell’agopuntura in Europa . Alessandra Gulì, medico e docente di medicina cinese, sottolinea i vantaggi dell’utilizzo dell’agopuntura nella gravidanza e nel parto, non solo con funzioni analgesiche, ma per favorire lo svolgimento fisiologico di questi eventi. Ettore Quirico, medico e docente di medicina cinese, specifica gli effetti dell’agopuntura sull’organismo. La sua spiegazione si alterna con le informazioni fornite da Jin Hon Zhu, docente di medicina tradizionale cinese, il quale cita le teorie e le leggi che sono a fondamento di una tecnica come l’agopuntura. Seguono immagini storiche di repertorio che testimoniano una lezione tenuta presso una scuola di Firenze dall’anziano agopuntore Van Ghi, cui va il merito di aver diffuso l’agopuntura in Italia. Viene poi documentato l’insegnamento della medicina cinese negli Stati Uniti. Segue una breve intervista alla sinologa Giulia Boschi, che sottolinea l’originalità della concezione terapeutica cinese. L’unità si conclude con immagini di terapie compiute presso un centro italiano e commentate dalla voce fuori campo e da Aldo Liguori, medico ed esperto di medicina tradizionale cinese.


MEDICINA TRADIZIONALE CINESE: I FONDAMENTI
La medicina tradizionale cinese è costituita da un mosaico di teorie di derivazione etnica e geografica diversa. Inizialmente, ossia nel periodo che va dall’8000 al 3000 a.C., questa medicina si è sviluppata come agopuntura, mentre solo in seguito sono state messe a punto le altre tecniche terapeutiche.
In questo excursus storico ritratti di medici cinesi dell’antichità si alternano a paesaggi. Vengono poi sintetizzate le basi teoriche della medicina cinese, approfondite, nell’intervista, dalla sinologa Fabrizia Berera, con particolare riferimento alle differenze con i fondamenti filosofici della tradizione greco-occidentale.
L’intervista alla sinologa Giulia Boschi precisa invece il significato del concetto di “tradizionale” applicato alla medicina. Le sue parole sono accompagnate da immagini di visite mediche compiute presso ospedali cinesi e da immagini di corpi celesti che illustrano il rapporto tra microcosmo e macrocosmo nel pensiero di questo popolo del Sol Levante.

I commenti sono chiusi