Tesi di Giulia Boschi

LA NASCITA E LO SVILUPPO DELLA QIGONGOLOGIA NELLA REPUBBLICA POPOLARE CINESE

> scarica l’estratto (formato pdf)

Abstract
Il concetto di qi (Chi, Ch’i, Ki, bioenergia ecc.) attraversa tutta l’evoluzione del pensiero cinese, caricandosi di valenze eterogenee. Inizialmente associato all’idea di vento quale emblema della forza agente dell’invisibile, diviene un cardine della fisiologia sottile del corpo umano, della fisiologia energetica della Medicina Tradizionale Cinese, della speculazione filosofica – nella quale assume connotazioni etiche e viene successivamente inserito in ambito cosmologico.
Negli ultimi anni si sono aggiunte nuove interpretazioni, che derivano dallo studio del qigong (lett. “maestria del qi”) attraverso il metodo scientifico e le moderne tecnologie, ossia da quel nuovo approccio alla fisiologia sottile che, per distinguersi da quello tradizionale, prende il nome di qigongologia.
Lo scopo del presente lavoro è quello di introdurre il pubblico italiano – che non può avere accesso alle fonti quasi esclusivamente in lingua cinese – a questa nuova disciplina, illustrando alcuni esperimenti fondamentali condotti in Cina da équipes di scienziati di formazione occidentale, sotto il patrocinio del locale Ministero della Sanità, nell’intento di comprendere in termini moderni la natura fisica della bioenergia e i possibili effetti derivati dal suo potenziamento con tecniche tradizionali.
I risvolti metodologici di questa ricerca hanno sollevato questioni spinose rispetto alla necessaria revisione dei parametri riduzionistici del metodo scientifico che, secondo l’astrofisico di fama internazionale Qian Xuesen, potrebbero portare ad una nuova “rivoluzione scientifica”.
Nei primi due capitoli si analizza la terminologia base, nel terzo la storia degli esperimenti sino alla fine degli anni ’80, nel quarto si illustra una selezione di esperimenti significativi, nel quinto le spiegazioni generali predominanti, nel sesto considerazioni personali sull’argomento. Infine, nel settimo capitolo, sono stati tradotti integralmente una quindicina di brani che offrono uno spaccato del dibattito sulla qigongologia nella R.P.C.
Le bibliografie includono: bibliografia di opere cinesi, bibliografia di traduzioni dai classici cinesi, opere occidentali, riviste specializzate cinesi e dizionari utili.
Questa tesi, redatta dieci anni fa, rimane ancora oggi l’unico studio documentato sull’argomento in lingua italiana.
L’autrice ha proseguito gli studi pubblicando nel 1997 il libro di testo del suo corso presso l’Istituto Superiore di Medicina Olistica ed Ecologia dell’Università di Urbino, nel quale queste tematiche vengono inserite nel contesto più ampio delle radici culturali della MTC.

Quello allegato è un breve estratto della mia tesi di laurea magistrale del lontano 1991, pubblicata integralmente sul sito ‘tesi online’ del Corriere della Sera. Questo estratto fu inizialmente pubblicato a scopo di beneficienza per raccogliere fondi per l’associazione Stella del Mattino. L’associazione non esiste più e il materiale ha ormai più di 20 anni. Tuttavia questo studio – qui brevemente riassunto – può avere ancora un interesse storico poiché rappresenta la prima ricerca in lingua italiana sulle sperimentazioni condotte in Cina per indagare la natura fisica del qi.


PER UNA VALUTAZIONE INTEGRATA: CONSEGUENZE ADATTIVE DELL’ASTIGMATISMO FUNZIONALE

> scarica la prima parte della tesi (formato pdf)
> scarica la seconda parte della tesi (formato pdf)

Abstract …

I commenti sono chiusi